Discovering Albania: alla scoperta di un Paese in mutamento

23/05/2019, Valona, Albania, Francesca scrive:

Albania tra modernità e tradizione

Il centro di Vlore


In Albania due elementi si intrecciano costantemente nel quotidiano: modernità e tradizione. Nelle settimane appena trascorse io stessa ho potuto fare esperienza di questo intreccio, grazie anche al lavoro svolto da AULEDA che, con i suoi progetti, si impegna non solo a promuovere lo sviluppo dell’Albania ma anche a valorizzare e conservare le tradizioni culturali del paese. Un esempio lampante di questa combinazione modernità/tradizione è il progetto InClust (Local Clusters & Social Enterprises Incubators in the Fields of Culture/Tourism & Folk Tradition) finanziato nell’ambito del Programma Interreg IPA CBC “Greece – Albania 2014 - 2020”. Si tratta di un progetto finalizzato alla promozione delle imprese esistenti e alla creazione di nuove imprese nel campo della cultura, del turismo e delle tradizioni folkloristiche. Tra i suoi obiettivi specifici emergono la promozione delle esportazioni dei prodotti culturali locali, l’incremento dei visitatori - connazionali e stranieri - presso gli eventi locali e il miglioramento della qualità della vita per i cittadini delle municipalità coinvolte. Tale progetto creerà nuove opportunità di investimento e lavoro e permetterà la creazione di un legame transnazionale tra Grecia e Albania nel campo della cultura, del turismo e delle tradizioni folkloristiche, combinando le conoscenze e il know how di tutti gli attori coinvolti.

Per quanto riguarda il mio lavoro presso l’Agenzia, in questo periodo ho contribuito alla stesura di due progetti che, sebbene focalizzati su tematiche diverse, riflettono a pieno l’idea di modernità e modernizzazione del paese. Il primo progetto è stato presentato all’Agenzia di Supporto della Società Civile e ha come obiettivo principale il rafforzamento delle capacità imprenditoriali dei giovani nel campo industriale nella città di Vlorë. Il focus del progetto è la creazione di start up nei settori meccanico, navale, marittimo, elettrico e impiantistico. Obiettivi specifici del progetto sono: fornire informazioni sugli aspetti chiave dell’imprenditorialità al fine di attirare l’interesse dei giovani in questo settore; rafforzare l’educazione all’imprenditorialità tra i giovani e migliorare le potenzialità lavorative giovanili, fornendo guida, counselling e servizi di supporto per la creazione di nuove imprese. Il secondo progetto, invece, dal titolo DETI - Defending the Marine Environment, Through people’s Involvement è stato presentato all’Ambasciata Americana a Tirana, nell’ambito del Democracy Commission Small Grants Program e riguarda la promozione della consapevolezza ambientale. Obiettivo del progetto è la riduzione delle conseguenze dei flussi e delle attività marittime, promuovendo iniziative a bassa emissione di CO2. Al momento siamo in attesa degli esiti delle selezioni.

Al di là delle attività di AULEDA con cui sono stata impegnata in questo periodo, nel tempo libero ho avuto anche la possibilità di avventurarmi alla scoperta delle tradizioni del paese.  Lo scorso 25 marzo ho assistito alla seconda tappa del “Gurra Folk Fest”, un festival sulle tradizioni folkloristiche albanesi. Circa 300 giovani studenti provenienti da diverse festival sulle tradizioni folkloristiche albanesi. Circa 300 giovani studenti provenienti da diverse scuole superiori dei Comuni di Vlorë e Selenicë hanno organizzato l’evento, giunto alla sua terza edizione.  Durante le tre giornate del festival, gli alunni di 25 scuole della provincia di Vlorë, vestiti con abiti tradizionali tipici delle regioni meridionali, hanno riempito la serata con canti, danze, melodie con strumenti e suoni tradizionali sul palco del Palazzo della Cultura "Labëria" a Skela. L’evento è stato organizzato sotto l’egida della Direzione Regionale della Cultura Nazionale di Vlora, in collaborazione con la Direzione Regionale dell'Istruzione e il Centro per l’Arte e la Cultura di Vlorë. È stato per me uno spettacolo molto interessante e coinvolgente; in particolare, mi ha colpito molto l’impegno dimostrato da questi giovani nel voler valorizzare le proprie tradizioni.

Gjirokastër

Per concludere il resoconto di queste ultime settimane che mi hanno portato a riflettere su come modernità e tradizione si intersechino quotidianamente qui in Albania, racconterò della mia visita a Gjirokastër (in italiano Argirocastro). Si tratta di uno dei più importanti centri culturali e turistici del Sud dell’Albania e per le sue caratteristiche uniche e i valori storici e architettonici nel 2005 è stato inserito nella lista dei centri mondiali protetti dall'UNESCO. Gjirokastër è una delle più antiche città albanesi, costruita su una collinetta di circa 300 metri che domina una vallata lussureggiante, il suo nome in greco significa “Fortezza Argentata”.

La città antica mostra nettamente l'incontro delle culture greca, romana, bizantina, turca e albanese. Il castello di Argirocastro è la costruzione più grande del Centro Storico della cittadina albanese e al suo interno sono rappresentate tutte le tappe dell’evoluzione che non solo il castello ma l’intera città hanno subito nel corso dei secoli.

Il bazar di Gjirokastër

Le case del centro storico hanno uno stile caratteristico, che ha dato alla città il soprannome di “Città di pietra” perché la maggior parte delle vecchie case è totalmente costruita in questo materiale e i tetti sono coperti da lastre di ardesia. Altra peculiarità di questa cittadina è il Bazar.

Passeggiare tra i vicoli di pietra circondati da oggetti tradizionali e souvenir è particolamente suggestivo. Infine, di grande importanza sono il Museo delle Armi, all'interno del Castello, e il Museo Etnografico, ospitato nella casa in cui ebbe i natali Enver Hoxha, il dittatore dell’Albania comunista. Vale davvero la pena visitare questo piccolo gioiello custodito nella parte meridionale dell’Albania!

Francesca

Torna sù

Link Rapidi

Universitas Forum Rivista Internazionale

HDRNet Biblioteca Elettronica

Racconti dal campo dei nostri Tirocinanti

Sito Web realizzato con TYPO3 CMS da Archimede Informatica         ||         Gestione Cookie